appartamento-gatteo

Appartamento Gatteo Mare

Affittasi grazioso appartamento sul lungomare di Gatteo a Mare, in posizione strategica, lo stabile si affaccia...

appartamenti gatteo mare

Appartamento Gatteo Mare

Affittasi grazioso appartamento sul lungomare di Gatteo a Mare, in posizione strategica, lo stabile si affaccia...

Il mare adriatico - Introduzione

IL MARE ADRIATICO, IN PARTICOLARE IL SETTENTRIONALE, POSSIEDE NUMEROSE PECULIARITA' CHE LO HANNO RESO UNO DEI MARI PIU' STUDIATI AL MONDO.LE CARATTERISTICHE CHIMICHE E FISICHE DELLE SUE ACQUE AD ESEMPIO SONO FORTEMENTE CONDIZIONATE ED INFLUENZATE, DAGLI APPORTI IDRICI DI UN SOLO GRANDE FIUME (IL PO), lE SUE MEDIAMENTE BASSE PROFONDITA'FAVORISCONO UN RISCALDAMENTO ESTIVO IN SEGUITO AL QUALE SI INSTAURA UNA STRUTTURA PARTICOLARE DELLA COLONNA D'ACQUA E UN CONSEGUENTE COMPORTAMENTO ATIPICO DELLE CORRENTI MARINE, AL LARGO DI ANCONA E' POI PRESENTE 'UN PUNTO ANFIDROMICO' COSI DEFINITO IN QUANTO ATTORNO AD ESSO I RITARDI DELL'ALTA MAREA SI SUSSEGUONO REGOLARMENTE IN SENSO ANTIORARIO, IN PRATICA L'OSCILLAZIONE DELLA STESSA COMPIE UNA ROTAZIONE INTORNO A QUESTO PUNTO.

mare-adriatico1VEDREMO ALTRI ASPETTI CHE CARATTERIZZANO QUESTO MARE AFFASCINANTE..
IL MATERIALE PUBBLICATO PROVIENE IN BUONA PARTE DALLA MIA TESI DI LAUREA SPERIMENTALE IN OCEANOGRAFIA, NON VOLEVO CHE AMMUFFISSE IN LIBRERIA, L'HO PUBBLICATA SPERANDO POSSA ESSERE UTILE A TANTI STUDENTI IN DISCIPLINE SCIENTIFICHE E NON, LAUREANDI ECC.. IN CERCA SPASMODICA DI MATERIALE PER ESAMI, TESI ECC... SPERO ANCHE CHE POSSA INCURIOSIRE TANTI VISITATORI DEL SITO, OCCASIONALI E NON, DESIDEROSI DI CONOSCERE QUESTO NOSTRO MARE IN MANIERA PIU APPROFONDITA E NON SOLO TURISTICA.

HO CERCATO DI OMETTERE PER QUANTO POSSIBILE I TERMINI ULTRATECNICI, DA ADDETTI AI LAVORI, CONTO COMUNQUE DI REDIGERE QUANTO PRIMA UN "GLOSSARIETTO" CHE TROVERETE IN ULTIMA PAGINA. PER CHI VUOLE APPROFONDIRE SARA' DISPONIBILE ANCHE UNA DETTAGLIATA BIBLIOGRAFIA. RICORDO CHE SULLE PAGINE VIGE IL COPYRIGHT, COMUNQUE LIBERO USO A FINI DIDATTICI E SCIENTIFICI (CITARE LA FONTE) PER ALTRI USI (ESEMPIO COMMERCIALI) SCRIVETEMI ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ). CONTATTATEMI INOLTRE SE DESIDERATE DISCUTERE L'ARGOMENTO , APPROFONDIRE, INTERVENIRE, RETTIFICARE, CONTRIBUIRE ECC.. ULTIMA COSA... BUONA NAVIGAZIONE FRA LE ACQUE DEL "MARE NOSTRUM" DOTT DEGLIESPOSTI MARCO


MARE ADRIATICO - INTRODUZIONE ALLA GEOMORFOLOGIA

INTRODUZIONE ALLA GEOMORFOLOGIA

mare-adriatico2STRUTTURALMENTE IL BACINO ADRIATICO PUO' CONSIDERASI UNA GRANDE GEOSINCLINALE COMPRESA TRA I CORRUGAMENTI ALPINO-APPENNINICO, SUL MARGINE OCCIDENTALE, E DINARICO SU QUELLO ORIENTALE. lO SPECCHIO DI MARE HA SUBITO VARIAZIONI DI ESTENSIONE E DI LIVELLO IN PERIODI GEOLOGICI ANCHE RECENTI: MENTRE NEL PLIOCENE SI ESTENDEVA AL POSTO DELL'ATTUALE PIANURA PADANA, DURANTE ALCUNE FASI DELLE ESPANSIONI GLACIALI PLEISTOCENICHE SI E' RIDIMENSIONATI ENTRO LIMITI ASSAI PIU RIDOTTI DGLI ATTUALI, IN SEGUITO ALL'ABBASSAMENTO DEL LIVELLO DEI MARI (CALCOLATO IN CIRCA 60 METRI RISPETTO ALL'ATTUALE; CIO' HA PERMESSO ALLE CORRENTI FLUVIALI SCENDENTI DAI MONTI CIRCOSTANTI DI LASCIARE TRACCIA DELLA LORO AZIONE EROSIVA SUI MARGINI DEL FONDALE DEL BACINO SUCCESSIVAMENTE SOMMERSO DALL'AUMENTATO LIVELLO MARINO. l'ADRIATICO SI PRESENTA COME UN CANALE MOLTO ALLUNGATO, COMPRESO TRA L'ITALIA E LA PENISOLA BALCANICA, IN COMUNICAZIONE CON IL MAR IONIO TRAMITE IL CANALE D'OTRANTO. SI ESTENDE IN DIREZIONE NW-SE PER CIRCA 800 KM ED è CARATTERIZZATO DA UN'AMPIEZZA MEDIA DI CIRCA 200 KM, LA SUPERFICIE COMPLESSIVA E' DI CIRCA 132000 KMQ

ADRIATICO SETTENTRIONALE

SI ESTENDE DAL GOLFO DI VENEZIA E TRIESTE FINO ALLA CONGIUNGENTE ANCONA ISOLA DI PAG. LUNGO LE COSTE DEL SETTORE SETTENTRIONALE DEL BACINO, L'ISOBATA DI 10 METRI SI SNODA ASSSAI LONTANO DALLA BATTIGIA: QUESTA DISTANZA AUMENTA IN COINCIDENZA DELLA ROMAGNA, ARRIVANDO PERSINO A 6 KM. L'ISOBATA DEI 50 METRI, POI , NON PENETRA PIU A NORD DEL PARALLELO DI CAPO PROMONTORE (ISTRIA). A DIMINUIRE LA PROFONDITA' DEI FONDALI DELLA SEZIONE PIU SETTENTRIONALE CONTRIBUISCONO GLI APPORTI FLUVIALI DEL FIUME PO E DEI FIUMI VENETI. IN APPARENZA LE COSTE DELLA DALMAZIA, CON LE LORO ISOLE E LE LORO PROFONDE INSENATURE, SEMBRANO DENUNCIARE PROFONDITA' MAGGIORI, MA , SEBBENE SUPERIORI A QUELLA DELLA COSTA OPPOSTA, NON DIFFERISCONO CHE DI POCHE DECINE DI METRI.

PER QUANTO RIGUARDA I PROFILI COSTIERI NORD-OCCIDENTALI DEL BACINO, SI NOTA CHE PROCEDENDO DALLA COSTA VERSO IL LARGO I FONDALI MOSTRANO UNA ROTTURA DI PENDENZA ALLA PROFONDITà DI 20-25 METRI, BEN RILEVABILE AL TRAVERSO DEL PO E A SUD DI RIMINI TALE ROTTURA E' STATA RISCONTRATA FINO AL GARGANO DA VAN STRATEN (1970), CON UN FONDO DEL MARE QUASI ORIZZONTALE IN DIREZIONE DELLA COSTA.

DA TRIESTE A SAN BENEDETTO I FONDALI APPAIONO NEL COMPLESSO PIU PIANEGGIANTI MA ANCHE MENO REGOLARI NEI PARTICOLARI CON ASPERITA' (ELEVAZIONI E DEPRESSIONI) DELL'ORDINE DI QUALCHE METRO. QUESTE IRREGOLARITA SONO STATE INTERPRETATE (MOSETTI E BRAMBATI 1966), COME RELITTI DI EROSIONE E DI ACCUMULO CONTINENTALI DI SISTEMI DELTIZI ALLUVIONALI CHE LE SUCCESSIVE TRASGRESSIONI MARINE NON SONO RIUSCITE A CANCELLARE COMPLETAMENTE. A NORD DEL DELTA DEL PO SONO STATE INDIVIDUATE DELLE ELEVAZIONI DEL FONDO (AL MASSIMO 5 METRI) INTERPRETATE COME CORDONI DI DUNE. (COLANTONI, GALLIGNANI, LENAZ 1980). MOLTE DI QUESTE MORFOLOGIE FORMANO IMPORTANTI COMPLESSI CORDONE-SPIAGGIA E SI SESTENDONO PER PARECCHI CHILOMETRI LUNGO IL PROFILO BATIMETRICO

FIG 4 pROFILO ECOGRAFICO A BASSA FREQUENZA (3,5 K HZ) REGISTRATO A VENEZIA. RESTI DI CORDONI DUNARI (COLANTONI, GALLIGNANI 1980) IN QUEST'AREA DEL MARE ADRIATICO SONO PRESENTI ANCHE FORMAZIONI ROCCIOSE, LA CUI AMPIEZZA OSCILLA DA QUALCHE METRO A QUALCHE MIGLIAIO DI METRI QUADRI CHE SI ELEVANO DAI FONDALIDEDRITICI CIRCOSTANTI DA POCHI CENTIMETRI AL MASSIMO DI 6 METRI QUESTE FORMAZIONI POSSONO ESSERE DEFINITE COME UN GRUPPO SUPERFICIALE DI ROCCE DERIVATE DALLA LOCALE CEMENTAZIONE DI SEDIMENTI SCIOLTI E SONO PRINCIPALMENTE LOCALIZZATE IN CIMA A PICCOLI SCANNI DEL FONDO DEL MARE FINO A 29 METRI DI PROFONDITA' E A 20 KM DI DISTANZA DALLA COSTA, SPECIALMENTE A NORD DEL DELTA DEL PO.

NEWTON STEFANON CLASSIFICANO TRE TIPI DI ROCCE:


mare-adriatico3
BEACH ROCK (roccia di spiaggia) E' una roccia sedimentaria di origine chimica, sì può considerare come materiale di spiaggia solidificato. Il cementante è una massa finemente granulare, a livello macroscopico, di colore chiaro, costituita damare-adriatico4 aragonite o calcite. Le particene consolidate sono esse stesse spesso carbonatiche, ma possone essere costituite anche da sabbia quarzosa. "Beach rock" si origina in prevalenza in zone di marea lungo le coste a clima tropicale e subtropicale, ma anche in climi temperati. Interessante è la velocità di formazione di queste rocce. Il riempimento vero e proprio dei pori da parte del materiale incoerente avviene alcuni decimetri al di sotto della superficie, dove i pori stessi sono riempiti di acqua. In generale si osserva che la deposizione del carbonato di calcio è favorita da un acqua paiticolarmente bassa, poiché l'acqua di mare evapora in parte nei pori e in perde il suo contenuto in ossido di carbonio. (Maresh W., Medenbach O.) In Adriatico il principale affioramento giace nella costa di Grado a 13 metri di profondità sul fondo del mare, con spessore di 15 centimetri ed esteso poche centinaia di metri. Altri affioramenti si trovano di fronte a Caorle tra Grado e Lignano nella zona antistante al Lido di Venezia. (Stefanon 1984) Fig.5: "Beach Rock" disseminata di crostacei, molluschi e ricci nelle loro posizioni ambientali.


BRECCE DI REEF
(Formazioni di scogliera) Si formano per azione distruttiva della risacca marina sulle barriere coralline, dove poi si ammassano i gusci degli organismi marini; sono quindi costituite da concrezioni biogene, determinate dalla cementificazione di alghe assieme a serpulidi e briozoi I sedimenti grossolani sciolti sulle quali queste concrezioni poggiano sono una rimanenza della trasgressione olocenica, che è probabilmente una paleobarra di sabbia litorale. (Colantoni, 1980)

 

SANDSTONE (ARENARIA) Sono arenarie calcaree simili a rocce di spiaggia, ma diverse per assenza di laminazione. Non si sa se sono di origine eolica o se sono rocce di spiaggia con spessori insoliti e mancanti di struttura interna.

mare-adriatico5

La morfologia della parte settentrionale della piattaforma adriatica risente dal punto di vista morfologico della trasgressione Flandriana. Un tentativo di ricostruzione dei paleoambienti per il Nord Adriatico è stata suggerita da Bramati nel 1971.

mare-adriatico6